• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Regolamento fitofarmaci - La nuova versione 2014 è in vigore PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Ottobre 2014 00:00

Immagine banner consorzio prosecco

DALL'11 OTTOBRE 2014 LE MODIFICHE AL REGOLAMENTO INTERCOMUNALE DI POLIZIA RURALE "STRALCIO SULLA GESTIONE E SULL'USO DEI PRODOTTI FITOSANITARI NEI COMUNI DELLA D.O.C.G. CONEGLIANO-VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE", APPROVATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 46 DEL 29 LUGLIO 2014, SONO ENTRATE IN VIGORE.

 

Le modifiche apportate sono riassunte nella tabella seguente:

 

 

VERSIONE APPROVATA

CON D.C.C. N. 73 DEL 20.12.2013

VIGENTE FINO AL 10.10.2014

 

 

MODIFICHE APPROVATE

CON D.C.C. N. 46 DEL 29.07.2014

VIGENTI DALL’11.10.2014

 

Art. 9 - Esecuzione dei trattamenti con prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti e adozione delle tecniche di difesa integrata e biologica

Art. 9 - Esecuzione dei trattamenti con prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti e adozione delle tecniche di difesa integrata e biologica

…omissis…

…omissis…

19. I trattamenti con prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti effettuati con elicottero sui vigneti della D.O.C.G. Prosecco Conegliano-Valdobbiadene possono essere eseguiti esclusivamente nelle aree appositamente censite e pubblicate a cura dei Comuni e, comunque, nel rispetto di quanto disposto dalla D.G.R. n. 1720 del 18.05.2004. Tale tipo di trattamento deve avvenire solo in assenza di vento ed in condizioni meteorologiche idonee ad impedire fenomeni di deriva. I trattamenti con mezzi aerei sono autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dal Direttore dell’Unità Periferica dei Servizi Fitosanitari della Regione, ed i singoli interventi devono essere comunicati almeno 48 ore prima dell’inizio degli stessi all’Azienda U.L.S.S. competente, al Sindaco ed all’Unità Periferica dei Servizi Fitosanitari della Regione. Devono essere impiegati solo specifici prodotti a base di zolfo e rame consentiti dalla normativa per tale utilizzo, miscelati con idonei additivi che ne consentano il rapido arrivo al suolo e ne riducano il più possibile la deriva, e distribuiti dal mezzo aereo con modalità tali da confinare il trattamento ai soli appezzamenti interessati.

19. I trattamenti con prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti effettuati con elicottero sui vigneti della D.O.C.G. Prosecco Conegliano-Valdobbiadene possono essere eseguiti esclusivamente nelle aree appositamente censite e pubblicate a cura dei Comuni e, comunque, nel rispetto di quanto disposto dalla D.G.R. n. 1720 del 18.05.2004. Tale tipo di trattamento deve avvenire solo in assenza di vento ed in condizioni meteorologiche idonee ad impedire fenomeni di deriva. I trattamenti con mezzi aerei sono autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e dal Direttore dell’Unità Periferica dei Servizi Fitosanitari della Regione, ed i singoli interventi devono essere comunicati almeno 48 ore prima dell’inizio degli stessi all’Azienda U.L.S.S. competente, al Sindaco ed all’Unità Periferica dei Servizi Fitosanitari della Regione. Devono essere impiegati solo specifici prodotti a base di zolfo e rame consentiti dalla normativa per tale utilizzo, miscelati con idonei additivi che ne consentano il rapido arrivo al suolo e ne riducano il più possibile la deriva, e distribuiti dal mezzo aereo con modalità tali da confinare il trattamento ai soli appezzamenti interessati. A partire dal 01.01.2015 nel territorio del comune di Pieve di Soligo, è fatto divieto dell’uso del mezzo aereo per i trattamenti fitosanitari.

…omissis…

…omissis…

Art. 15 - Sanzioni

Art. 15 - Sanzioni

…omissis…

…omissis…

4. Le violazioni alle norme del presente Regolamento, salvo che il fatto non costituisca reato oppure non sia sanzionato da norme speciali, sono punite con la sanzione amministrativa da € 80,00 a € 480,00; ad eccezione dell’art. 9 comma 21 per il quale è prevista la sanzione amministrativa da € 258,00 a € 620,00 come previsto dalla L.R. 23/1994.

4. Le violazioni alle norme del presente Regolamento, salvo che il fatto non costituisca reato oppure non sia sanzionato da norme speciali, sono punite con la sanzione amministrativa da € 80,00 a € 480,00; ad eccezione dell’art. 9 comma 21 per il quale è prevista la sanzione amministrativa da € 258,00 a € 620,00 come previsto dalla L.R. 23/1994. A partire dal 01.01.2015 la reiterazione di infrazioni al presente Regolamento costituisce recidiva ed è punita con il massimo della sanzione amministrativa prevista. Le infrazioni accertate a partire dal 01.01.2015 non vengono considerate ai fini del precedente comma qualora siano trascorsi 3 anni dalla data dell’ultima precedente sanzione al medesimo Regolamento.

…omissis…

…omissis…

 

Il territorio interessato dalla Denominazione d’Origine Controllata e Garantita D.O.C.G. Conegliano-Valdobbiadene Prosecco in provincia di Treviso, comprende l’areale collinare posto a sud delle Prealpi Trevigiane alla sinistra idrografica del fiume Piave, con un ambito di estensione di circa 20.000 ettari ricompresi nei Comuni di: Cison di Valmarino, Colle Umberto, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor e Vittorio Veneto.

Nei 15 comuni risiedono circa 150.000 abitanti. I confini di questo ambito comprendono una porzione di colline a quota elevata e di caratteristica forma a “corde” e una porzione di colline basse e ondulate accomunate da una identica origine geologica nell’ultima fase della formazione delle Alpi.


In quest’area la coltivazione della vite rappresenta un settore di primaria importanza nell’ambito delle attività agricole della Provincia di Treviso sia per numero di addetti che per il volume di affari e per la qualità dei prodotti ottenuti. Infatti, la coltivazione nel territorio di questi Comuni, delle uve prosecco, ora denominate “glera”, e delle uve che formano i vini della D.O.C. Colli di Conegliano, delle Indicazioni Geografiche Tipiche (I.G.T.), Colli Trevigiani, Marca Trevigiana, Veneto e delle Venezie, e la commercializzazione di questi prodotti enologici, hanno contribuito significativamente alla crescita economica delle imprese e della società, oltre che a far conoscere nel mondo questo territorio.

Recentemente il fenomeno è cresciuto di importanza grazie alla creazione di una nuova D.O.C.G., denominata “Conegliano – Valdobbiadene Prosecco Superiore”, che accomuna i territori di tutti e 15 i Comuni prima citati, tanto da rendere necessaria da parte delle Amministrazioni interessate l'adozione di un regolamento in materia di uso dei fitofarmaci nel 2011 che nel 2013 è stato aggiornato e modificato nel 2014

 

Per scaricare/visionare il regolamento aggiornato e i relativi documenti connessi clicca qui

 
© 2010 Comune di Pieve di Soligo