Rischio di incendi boschivi Stampa
Martedì 18 Aprile 2017 10:20

incendio bosco0055In materia di rischio incendi boschivi si ricorda a tutti i cittadini quanto privisto dalla norma:

 

- le vigenti Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale regionali prevedono in via ordinaria (art. 24) il generale e permanente divieto di accensione di fuochi a meno di 100 metri dai boschi;

 

- nel territorio comunale di Pieve di Soligo è vigente l'ordinanza n. 85 del 12.10.2015  che già dispone il GENERALE DIVIETO DI SMALTIRE RESIDUI VERDI E LEGNOSI MEDIANTE L’ACCENSIONE DI FUOCHI ALL’APERTO a causa dello stato della qualità dell'aria;

 

- in caso di dichiarazione dello stato di grave rischio da parte dei competenti uffici della Regione Veneto si applicano per l'accensione di qualsiasi fuoco le limitazioni e le sanzioni previste dalla L. 353/2000 e quanto richiamato da eventuale ordinanza sindacale.

 

In particolare ricorda che per le trasgressioni ai divieti richiamati dalla L. 353/2000 si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma non inferiore ad Euro 1.032,00 e non superiore ad Euro 10.329,00; tali sanzioni sono raddoppiate nel caso in cui il responsabile appartenga a una delle categorie specifiche categorie professionali indicate dalla L. 353/2000, in caso di trasgressioni ai divieti richiamati dalla presente ordinanza da parte di esercenti attività turistiche, oltre alla sanzione suddetta, è prevista la revoca della licenza, dell'autorizzazione o del provvedimento amministrativo che consente l'esercizio dell'attività.

 

Ulteriori utili informazioni sulla prevenzione degli incendi boschivi sono disponibili sul sito internet istituzionale della Regione Veneto al seguente collegamento: https://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile/antincendi-boschivi